Unique woven jewels handmade in 925°° Silver and Silk plated in gold, rodhium, ruthenium. Made in Italy following renaissance ancient technique

Follow Me

+39-06-68210407

Blog

Come indossare e conservare i vostri gioielli

Vi sarà capitato di perdere un gioiello, o di ritrovarlo dopo un po’ tempo che non viene indossato con qualche traccia di ossidazione…ecco alcuni semplici accorgimenti per conservare al meglio i vostri gioielli e garantir loro lunga vita.

Prima regola: riponete i vostri gioielli separatamente e in un contenitore morbido.

Prendete esempio dai gioiellieri ed evitate scatole di legno o di plastica dura, ma cercate di foderare con del velluto o del tessuto morbido il loro interno. Ricordatevi inoltre che mettere insieme pietre di diversa durezza può compromettere le altre gemme e graffiare i metalli, come nel caso dei diamanti e degli zaffiri che hanno una durezza molto alta e devono essere riposti a debita distanza dagli altri gioielli.

Risultati immagini per cofanetto velluto per gioielli

Seconda regola: la pulizia

Lavate regolarmente i vostri gioielli per rimuovere sporcizia, polvere e inquinamento.

A differenza dell’argento, per esempio, l’oro non si annerisce nel corso del tempo, ma può facilmente accumulare polvere e sporcizia. Lo stesso vale per i diamanti che, tra tutte le gemme, hanno maggiore capacità di trattenere frammenti organici. Ripristinare la lucentezza dei monili da soli si può, bastano alcuni strumenti di uso domestico e pochi ingredienti.

1-detersivo

1 Versare qualche goccia di detersivo per piatti liquido in una ciotola di acqua poco più che tiepida,  ma non calda. Mescolare delicatamente. Anche se l’acqua del rubinetto normale funziona bene , per ottenere risultati ancora migliori, è possibile utilizzare quella gasata senza sodio: l’anidride carbonica dà luogo a un processo, la carbonatazione, che nei tensioattivi, ossia i detersivi, aiuta a sciogliere sporco e detriti accumulati. Non utilizzare acqua molto calda o bollente perché alcune pietre, come opali, perle e coralli, possono rompersi con rapido e drastico cambio di temperatura. Quindi, lasciare a bagno per circa 15 minuti  in modo che  la soluzione penetri in fessure e crepe, altrimenti difficili da raggiungere.wash

2 Strofinare delicatamente i gioielli con uno spazzolino a setole morbide, le più morbide possibili (esistono dei prodotti specifici, ma uno spazzolino da denti o per sopracciglia andranno benissimo), per evitare di graffiare la superficie. Attenzione, delle setole rigide potrebbero rimuoverne lo strato superiore in caso di oro placcato.

3 Risciacquare in acqua corrente (sempre tiepida) per rimuovere gli ultimi residui ricordandosi di coprire il tappo di scarico con un colino pasta o caffè filtro metallico. Gli incidenti domestici sono più frequenti di quanti ci si immagini e anche l’anello o gli orecchini nel tubo del lavandino sono un classico! Un’ultima accortezza. Lasciate asciugare completamente i gioielli prima di indossarli di nuovo: se sono ancora bagnati, anche leggermente,  possono trattenere l’umidità  sulla pelle e causare lievi irritazioni cutanee.

Terza regola: feltro o cotone per l’argento

I gioielli d’argento sono i più diffusi. Ma possono ossidarsi. Quindi, attenzione: meglio tenerli avvolti in un panno di cotone o feltro pulito. Saranno più riparati dall’ossigeno contenuto nell’aria e, nel caso si rovinassero, staranno lontano dagli altri bijoux. Ecco un trucco: utilizzate quei piccoli sacchetti che si trovano quando si acquistano oggetti di elettronica e che servono ad assorbire l’umidità in eccesso.

 

Siamo lieti di presentare la nostra Nuova Collezione….